Qualità, innovazione, condivisione e passione.

Questi i valori che spingono l’italiana Almon a conquistare il mercato con diverse licenze internazionali. A cominciare da quella con Carrera.

La partnership tra Almon e Carrera Jeans è stata fin da subito di perfetta sintonia. Entrambe le aziende hanno nel DNA la voglia di sperimentare. La conoscenza del brand a livello internazionale sta contribuendo a ottenere ottimi risultati. Oltre al tradizionale canale della profumeria selettiva l’intenzione è quella di esplorare altri canali come quello degli Store Carrera.

Quali sono I vostri punti di forza sul mercato italiano?

Ci muoviamo sul mercato seguendo un modello di business incentrato su quattro punti cardine: qualità, innovazione, condivisione e passione. Ne scaturisce una ricerca continua curando ogni aspetto affinché il risultato finale sia qualcosa di unico. Basti pensare alle fragranze Carrera jeans: abbiamo combinato elementi diversi al fine di rendere unica l’esperienza del consumatore. La realizzazione di questo risultato non sarebbe possibile senza la condivisione degli obiettivi con i partner commerciali. A tutti abbiamo chiesto consigli, pareri, giocando a carte scoperte, coinvolgendoli in un progetto che ci ha entusiasmato fin dall’inizio e che a tratti, ci ha visti impegnati nel superare diverse difficoltà nella realizzazione dello stesso.

Quali gli obiettivi sul mercato estero?

Sui mercati esteri la brand awareness del marchio Carrera e le importanti partnership siglate dal gruppo ci stanno aiutando a trovare un terreno fertile sul quale costruire lo sviluppo attuale e futuro.
Vogliamo trovare distributori affidabili che sposino appieno il progetto e che condividano i nostri valori. Entro la fine dell’anno contiamo di arrivare a distribuire entrambe le linee in circa 20 Paesi nel mondo con l’obiettivo di poterli raddoppiare nel 2017.

Quali le vostre novità?

Il progetto legato a Carrera jeans continuerà con uno sviluppo continuo, abbiamo già pensato a due fragranze one shot per la primavera-estate ed altre due nuove linee nel secondo semestre 2017. Inoltre pensiamo alla continua acquisizione di nuove licenze. Nel mese di luglio abbiamo siglato un contratto con il gruppo Pompea per la commercializzazione dello storico brand Roberta che presenteremo nel primo trimestre del 2017.

Intervista estratta da “Imagine ” di ottobre 2016, pag 75-77